AUTOSCUOLA GIACONE

AUTOSCUOLA GIACONE

PATENTE AM COME OTTENERLA

Patente AM a Busto Arsizio e Marnate. La patente AM, ‘patentino’, è il documento di guida necessario per guidare i ciclomotori e tutti gli altri veicoli caratterizzati da non più di 50 cm³ di cilindrata o 4 kW e da 45 km/h di velocità massima.

Può essere conseguita dai 14 anni.

PATENTE AM. NOTE E VALUTAZIONI

IN GENERALE

ESAME

Patente AM Svolgimento

Di seguito il dettaglio delle prove a pista chiusa.

EQUIPAGGIAMENTO

patente AM vestiario

PREPARAZIONE

patente am documenti

Per DSA: per favore, la presentazione della relazione medica al momento della visita medica in autoscuola.

Patente AM Prove di Esame:

LE CURVE

ESAME

patente am
slalom

La prova prevede un percorso a cinque ostacoli/coni posti allineati fra loro, ciascuno posto alla distanza di 4 metri.

Obbiettivo: il candidato entra nel percorso eseguendo uno “slalom” fra essi, percorrendo il percorso lasciando in alternanza alla propria sinistra e destra ciascuno dei coni fino al completamento (vedi in figura). Attenzione ai tempi concordati con l’Esaminatore.

NON si supera la prova se:

I) Si colpisce anche solo un cono.

II) saltare un cono o non compiere uno “slalom” corretto.

III) allontanarsi troppo dai coni; non viene posto un perimetro, per cui comportarsi a buon senso rispetto all’obiettivo e soprattutto porre attenzione alle indicazioni dell’Esamonatore.

IV) Si pone un piede a terra.

V) Si coordina la guida in modo maldestro e irregolare, ossia si manifesta scarsa abilità.

Attenzione sempre alle indicazioni dell’Esaminatore per tempi e indicazioni di percorso.

ESAME

patente am
otto

La prova prevede un percorso a forma di OTTO all’interno di un perimetro di contenimento di 10 coni. All’interno sono posti 2 coni a distanza di 8 metri. (vedi figura).

Caratteristiche dei coni interni rispetto ai coni più vicini che delimitano il percorso:

  • I coni che delimitano il percorso  sono posti a 3,5 metri dal cono interno più vicino.
  • Ogni cono interno dista quindi 3,5 metri dai 5 coni più vicini e con essi si creano angoli di 60 gradi

 

Obiettivo: il candidato entra nel percorso e descrive un OTTO completo; completato l’OTTO esce dal percorso dalla parte opposta alla entrata mantenendo l’allineamento con i coni che limitano il percorso senza uscirne (vedi in figura). Attenzione ai tempi concordati con l’Esaminatore.

NON si supera la prova se:

I) Si colpisce anche solo un cono.

II) Si disegna un OTTO irregolare.

III) Si pone un piede a terra.

IV) Si coordina la guida in modo maldestro e irregolare, ossia si manifesta scarsa abilità.

IL RETTILINEO

ESAME

patente am
corridoio

La prova prevede un percorso retto della lunghezza di 6 m delimitato da coni o sbarramenti a distanza di 50 cm. La larghezza del corridoio è la massima larghezza del motoveicolo più 30 cm.

Obbiettivo: percorrere il corridoio a bassa velocità in modo rettilineo uscendo dal percorso segnato. (vedi in figura).

NON si supera la prova se:

I) Almeno un cono / sbarramento viene toccato.

II) Si pone il piede a terra.

III) Si coordina la guida in modo maldestro e irregolare, ossia si manifesta scarsa abilità.

ESAME

patente am
frenata

La prova prevede un percorso retto della lunghezza di 25 m, ed un quadro di area arresto di 1 metro per lato.

Obbiettivo: mantenere la traiettoria rettilinea ed arrestare il veicolo nel quadrato dei coni. In particolare: la ruota anteriore  supera la  prima coppia trasversale che si incontra ma non la seconda (vedi in figura).

NON si supera la prova se:

I) Si arresta il motoveicolo con la ruota anteriore che non ha superato la prima coppia trasversale di sbarramento.

II) Si arresta il motoveicolo con la ruota anteriore che ha superato la seconda coppia trasversale di sbarramento.

III) Si coordina la guida in modo maldestro e irregolare, ossia si manifesta scarsa abilità.